Il detto popolare recita che “Quello che succede a Las Vegas, resta a Las Vegas”.

Parafrasando e applicando il medesimo concetto alla saga di Star Wars potremmo avere un “Quello che accade nell’Universo Espanso di Guerre Stellari, resta nell’Universo Espanso”.

Questo per sottolineare un concetto abbastanza semplice e assodato: nel canone del franchise gli unici fatti che hanno effettiva importanza sono quelli raccontati nei film. Quanto detto nelle altre incarnazioni mediali conta in maniera relativa, se non nulla.

In futuro le cose cambieranno drasticamente.

Leland Chee, membro dello story group della LucasFilm ha twittato nei giorni scorsi alcune informazione molto interessanti circa i piani della Disney:

Il canone di Star Wars verrà determinato d’ora in poi dal LucasFilm Story Group di cui facciamo parte sia io che Pablo Hidalgo

Chee continua specificando:

Lo story group avrà a che fare con tutte le sfaccettature relative allo storytelling di Guerre Stellari: film, televisione, giochi ed editoria. Il nostro scopo è annullare la gerarchia esistente fra i film e gli spin-off e di creare un canone che possa svilupparsi attraverso tutte queste incarnazioni. Il canone servirà più come nostra classificazione interna dei materiali che per stabilire differenze d’importanza fra i medesimi.

Cosa ne pensate di questo cambio di strategia volto a creare maggiore uniformità?

star-wars-expanded-universe